Umbria mistica: la Romita di Cesi, Fra Bernardino e la Madre Terra

Scritto il 29 marzo 2013 da Marzia
avatar

L'Umbria è una terra mistica. Qualsiasi fede si professi, o anche nel caso in cui non si professi alcuna fede, venendo in questa regione lo si sente: c'è un'energia particolare, una sacralità connaturata ai luoghi. La Romita di Cesi È piuttosto particolare che sia io a dirlo: mi considero una "donna dell'Illuminismo", sono poco incline alle suggestioni e metto quanto meno in dubbio ...

Condividi su

#intimaumbria: il Team Costanzo trionfa!

Scritto il 26 marzo 2013 da Marzia
avatar

Questo è un gran giorno per noi: oggi annunciamo i vincitori di #intimaumbria, il progetto che ci ha impegnato cuore, anima, corpo e pensieri negli ultimi mesi. Abbiamo compiuto 9 splendidi viaggi, ogni Team ci ha regalato una storia e ogni storia ora è un pezzo di un bellissimo quadro che rappresenta l’Umbria dipinta nei suoi colori più autentici. Per noi, tutti i Team sono ...

Condividi su

Storie di un lago, #intimaumbria

Scritto il 25 febbraio 2013 da Team Agilla
avatar

Storie di un lago, #intimaumbria from Nicola Ferrarese on Vimeo. Ci sono luoghi speciali, che vengono dimenticati dal tempo. E ad osservarli li vedrete lì, giudiziosamente immobili, in perenne attesa di qualcosa, che forse, non tornerà più. Così si è presentata ad Andy, Nicola e me, la zona del Trasimeno, una terra meravigliosa, ferma nel ricordo di un'epoca lontana, fatta di miti ...

Condividi su

Volti, luoghi e storie, il destino a #IntimaUmbria

Scritto il 25 febbraio 2013 da Team Clitunno
avatar

Steinbeck diceva che le persone non fanno i viaggi ma sono i viaggi a fare le persone, #IntimaUmbria amplia questo concetto: anche i luoghi FANNO le persone e SONO le persone. Il segreto è ascoltare senza interrompere e il destino lavorerà per te. Così per caso, si decide di fare una passeggiata a Bevagna, piccolo borgo nel centro della regione. Cade una pioggia tagliente che ...

Condividi su

Naturalmente #intimaumbria

Scritto il 25 febbraio 2013 da Team Francesco
avatar

Entrandovi sembra di essere lì, sospesi nel tempo, fermi. Il medioevo si impadronisce della scena. Borgo dopo borgo. Chiesa dopo chiesa. Una leggera brezza di ponente distribuisce gli odori di questa terra in una distesa di ulivi e in un attimo la natura ti rapisce. Una regione nascosta, racchiusa, intima l’Umbria. Una regione che porta con sé nei secoli storie di natura e di uomini ...

Condividi su

Todi a #intimaumbria: iubelo del core

Scritto il 25 febbraio 2013 da Team Jacopone
avatar

Le dolci colline umbre, in inverno, si tingono di sfumature inaspettate per accompagnare il viaggiatore lungo un itinerario che libera i sensi, conducendolo alla scoperta di colori, sapori, luoghi e storie, che si manifestano solo a chi ha il desiderio di ascoltare. L'Umbria è la prova tangibile del pensiero di Erodoto, secondo cui l'unico depositario della memoria è l'uomo. Perciò se ...

Condividi su

Intima Umbria: l’emozione di un nuovo viaggio da vivere e raccontare

Scritto il 14 gennaio 2013 da Marzia
avatar

La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo. (Fernando Pessoa) Prendo in prestito le parole di Pessoa per raccontarvi il nostro nuovo progetto. Intima Umbria è la storia di una terra intima e di un intimo viaggio, un percorso non tracciato, una scoperta da condividere e da raccontare attraverso parole, ...

Condividi su

Tartufo umbro: dal sottobosco alla tavola

Scritto il 11 gennaio 2013 da Marzia
avatar

I tartufi sono un cibo invernale per me, nonostante si possano trovare tutto l'anno in Umbria. Quel sapore intenso, vagamente esotico e allo stesso tempo familiare, fa "la morte sua" in piatti di pasta fumante, in salse morbide e cremose, su calde bruschette o in scaglie sulla carne. I tartufi non sono tutti uguali: il delicato tartufo bianco (invernale, ma che si trova anche d'estate ...

Condividi su

Deruta: una passeggiata alla scoperta degli antichi mestieri

Scritto il 10 gennaio 2013 da Marzia
avatar

"La nostra personalità sociale è un'invenzione del pensiero altrui" Mi è sempre piaciuta questa frase di Proust. Avete mai sognato di uscire da voi stessi per guardarvi da fuori? Per vedervi, per una volta, con gli occhi degli altri? Quanto sarebbe diverso, quello che vedreste, da ciò che sapete (o credete?) di essere da dentro? Queste divagazioni un po' pirandelliane riguardano anche ...

Condividi su

Sulle sponde del Lago di Piediluco come Brigitte e Vittorio

Scritto il 8 gennaio 2013 da Marzia
avatar

Raffaella è pugliese e la sua provenienza non è un dettaglio da poco. Essere nata e cresciuta in una terra meravigliosa come la Puglia vuol dire avere quella dimestichezza, quell'abitudine alla bellezza che alza di parecchio gli standard di apprezzamento dei luoghi che si visitano. Non posso che essere felice e orgogliosa della mia Umbria quando, proprio da Raffaella, ricevo uno scritto ...

Condividi su